Select Page

Home » Passapomodoro Elettrico

Miglior Passapomodoro Elettrico In Italia 
[Maggio 2024]

Amate preparare diversi sughi a casa? Non faticate più, grazie al miglior passapomodoro elettrico sul mercato Italiano! Scopriamo insieme i modelli migliori scelti con cura dai nostri esperti.

Pubblicato Da Concetta Mazzanti – Aggiornato il 17. Aprile 2024
La Nostra Scelta
passapomodoro elettrico

BEPER BP.720

2. Scelta Migliore
passapomodori elettrico

OSTBA Max

3. Scelta Migliore
macchina per pomodori
Ardes AR74AM80

Il Migliore Passapomodoro Elettrico Sul Mercato 2024

Il Migliore Passapomodoro Elettrico Sul Mercato

Il passapomodoro elettrico è un elettrodomestico da cucina molto utile che filtra il succo dei pomodori e permette di macinarli secondo la consistenza desiderata, da grossolana a finissima.

Quali sono i migliori modelli di passapomodori elettrico? Il migliore passapomodoro elettrico consente di risparmiare tempo prezioso durante la preparazione di deliziose salse di pomodoro e di utilizzare al meglio i pomodori. Inoltre, sono facili da usare, offrono una facile pulizia e sono realizzati con ingredienti di qualità che impediscono le perdite.

Continuate a leggere la nostra dettagliata guida all’acquisto su come scegliere il migliore passapomodoro elettrico e la nostra top 5 dei migliori modelli scelti dai nostri esperti:

1. BEPER BP.720

BEPER BP.720
Il Passapomodoro Beper è ideale per preparare direttamente a casa tua un’ottima passata. il Passapomodoro Beper è stato progettato per separare in automatico le bucce dalla polpa, ottenendo il gusto unico della salsa di pomodoro. Realizzato in ABS con filtro in acciaio sarà molto semplice utilizzarlo per realizzare le vostre conserve. Dotato di maniglia per facilitarne il trasporto e doppio senso di rotazione per passare in maniera uniforme il vostro composto. La macchina è progettata per essere molto semplice da utilizzare, sicura grazie alla protezione contro il surriscaldamento e i piedini antiscivolo.

2. OSTBA Max

OSTBA Max 5-IN-1

Potente tritacarne da 500 W di OSTBA con una capacità di macinazione veloce di 10 libbre al minuto. È un apparecchio 5 in 1 che funziona come tritacarne, salsicciaio, passaverdure elettrico migliore, affettatrice, trituratore di verdure e colino per pomodori. Presenta velocità regolabili e un sistema di estrusione a spirale a tre stadi per mantenere la consistenza e la nutrizione del cibo. Realizzato con materiali per uso alimentare, è sicuro e durevole con caratteristiche di sicurezza del motore. Facile da montare, smontare e pulire; evitare lavastoviglie per la longevità.

3. Ardes AR74AM80

Ardes AR74AM80
Il passapomodoro elettrico Ardes è un elettrodomestico comodo e di alta qualità made in Italy. È progettato per preparare salsa di pomodoro fatta in casa senza sforzo, separando efficacemente la pelle dalla polpa. È resistente al calore con base antiscivolo, potenza 130 W, filtro in acciaio inossidabile e materiali per alimenti. Ardes, un marchio affidabile da 60 anni, fornisce soluzioni per cucine funzionali, sicure e facili da usare.

4. Montini 9512010 Spremy

Montini 9512010 Spremy
Passapomodoro elettrico Spremy e dotato di un corpo in alluminio pressofuso per alimenti con elica in resina acetalica e perno di trascinamento in alluminio, vaschetta e paraschizzo in plastica. Molla, filtro e imbuto in acciaio inox e scatola motoriduttore in alluminio pressofuso. Fornito di un innesto di attacco al gruppo lo spremipomodoro e prodotto in resina acetalica, con ingranaggi in resina acetalica.

5. BLACK+DECKER BXMMA1000E

BLACK+DECKER BXMMA1000E
Questo versatile tritacarne da 1000 W è un cavallo di battaglia in cucina, che affetta e sminuzza gli ingredienti con precisione. Offre molteplici funzioni con dischi da taglio in acciaio inossidabile, tra cui un accessorio per salsa di pomodoro, kibbeh e ripieno di salsiccia. Due posizioni uniche controllano il funzionamento del macinino e uno spintore aiuta la lavorazione degli alimenti. La pulizia è semplice e viene fornita con una garanzia di 2 anni per la garanzia della qualità.

Guida All’Acquisto Per Il Passapomodoro Elettrico Migliore

Guida All’Acquisto Per Il Passapomodoro Elettrico Migliore

Il pomodoro è un ingrediente fondamentale della dieta mediterranea ed è oggi tra gli ortaggi più coltivati al mondo per i numerosi benefici che può apportare alla salute. Sebbene il sugo pronto sia un alimento facilmente reperibile sugli scaffali dei supermercati, c’è ancora chi preferisce prepararlo in casa per ridurre il consumo di conservanti e additivi, che non sempre fanno bene all’organismo.

Le nostre nonne usavano un passapomodoro manuale per produrre le conserve necessarie al fabbisogno familiare, ma fino a qualche anno fa questi elettrodomestici erano piuttosto ingombranti e poco pratici da usare, oggi sono diventati molto più compatti e maneggevoli.

Tuttavia, poiché i modelli disponibili sul mercato non sono tutti uguali, in questa guida all’acquisto cercheremo di capire come scegliere un buon passapomodoro elettrico che soddisfi, nel miglior modo possibile, le vostre esigenze culinarie ed economiche.

Cosa Cercare Nel Passapomodoro Elettrico Migliore

Cosa Cercare In Un Passapomodoro Elettrico
Scegliere il migliore passapomodoro potrebbe essere generalmente un’interazione sconcertante, poiché la parte più significativa di esse sembra essere identica. Per qualcuno che non ha un sacco di esperienza per quanto riguarda i loro elementi, sceglierne il migliore potrebbe sembrare davvero difficile.Di conseguenza, abbiamo organizzato una guida all’acquisto che incorpora le contemplazioni essenziali prima di scegliere il migliore passapomodoro per voi e gli elementi fondamentali da ricercare.
E

Passapomodoro Elettrico O Manuale

I passapomodoro sono disponibili in due modelli distinti, a seconda della struttura di funzionamento e dello strumento interno: i passapomodori elettrici e quelli manuali. Uno passapomodori elettrico funziona con l’elettricità, mentre uno manuale richiede uno sforzo da parte vostra per farlo funzionare e ottenerne il meglio.Un passapomodoro elettrico rende il lavoro molto più semplice e veloce e funziona in modo naturale senza alcuno sforzo aggiuntivo da parte vostra. In ogni caso, potrebbe essere un po’ più pesante per le tasche e richiede una presa elettrica vicina che potrebbe limitare la portabilità durante l’uso. Inoltre, presenta ulteriori parti mobili che potrebbero usurarsi più rapidamente. Inoltre, è necessario considerare ulteriormente il motore, la velocità, l’albero di trasmissione e l’alloggio della macchina.Una passapomodoro manuale, invece, è più economico, ma è necessario azionare fisicamente l’interruttore per ottenere la passata. Anche se i passapomodori manuali funzionano più a lungo di quelli elettrici, poiché ci sono meno parti mobili che possono rompersi o guastarsi, è necessario ricordare un paio di cose essenziali, ad esempio il materiale del manico e la fluidità del suo giro.
E

Dimensioni e Capacità

Il limite di un passapomodoro elettrico è dettato dalle dimensioni del suo contenitore, che è l’elemento che contiene i pomodori grezzi. Un pomodoro con un contenitore significativo consente di inserire nella macchina più pomodori alla volta. La dimensione del piatto inerente è un’altra indicazione del limite, e deve essere adeguatamente ampia per contenere una quantità adeguata di pomodori passati.Non esiste una norma o una dimensione migliore per quanto riguarda il passapomodoro elettrico, e dipende totalmente dal fatto se si necessiti di enormi grumi di salsa alla volta o di piccoli gruppi per eventi non comuni, per così dire. Una macchina per pomodori enorme, con un limite maggiore, è vantaggioso perché non è necessario riempire pomodori nel contenitore e svuotarlo cosi spesso.
A dispetto di quanto ci si potrebbe aspettare, un piccolo passapomodoro elettrico è ottimo per piccoli gruppi e per spazi ristretti in cucina, e può essere riposto senza problemi in qualsiasi posto.
E

Filtro

Il canale, altrimenti noto come filtro, è una parte importante del passapomodoro elettrico. Isola la colla dalla buccia e dai semi e impedisce che questi ultimi vengano macinati con la salsa. Senza un setaccio, la superficie dei pomodori passati risulterà sempre nodosa. Per questo motivo, è necessario verificare se il passapomodoro elettrico è dotato di una struttura di canali decente che aiuta a ottenere una colla e una salsa di pomodoro liscia e priva di irregolarità.Un vaglio con aperture più grandi non può passare al setaccio queste parti, mentre uno con spazi minuscoli renderà difficile il passaggio della colla. L’ideale è quindi sceglierne un passapomodori con aperture non superiori a 1,5-2 mm. Inoltre, è bene utilizzare un vaglio in acciaio trattato affidabile, in grado di mantenersi inalterato anche dopo un uso ripetuto.

Tipi Di Macchina Per Pomodori

Tipi Di Macchina Per Pomodori

Fondamentalmente, i modelli di macchina per pomodori si dividono in due tipi: passapomodoro manuale e passapomodoro elettrico. Ogni tipo ha i suoi vantaggi e svantaggi, quindi quando si acquista un passapomodoro si dovrebbe scegliere il tipo più adatto alle proprie esigenze per ottenere le migliori prestazioni.

E

Passapomodoro Manuale

Se non avete intenzione di macinare pomodori all’ingrosso e tendete a usarli solo occasionalmente, un passapomodoro manuale potrebbe essere la scelta migliore. I suoi vantaggi sono il costo relativamente basso, le dimensioni compatte e il funzionamento semplice. Tuttavia, macinare a mano i pomodori stanca l’utente e richiede molto tempo per macinare tutti i pomodori necessari ad ottenere abbastanza passata.
E

Passapomodoro Elettrico

Al contrario, se si intende tritare regolarmente i pomodori, un passapomodoro elettrico è l’ideale. Può tritare pomodori in grandi quantità in tempi rapidi, risparmiando tempo e fatica. Questo è anche il dispositivo che consigliamo di utilizzare perché, indipendentemente da quanto o poco si usi il passapomodoro , i prodotti passapomodori elettrici hanno molte caratteristiche superiori, la loro durata non viene meno.

Manutenzione

Manutenzione Del Passapomodori Elettrico

Con i pomodori passati e la colla, nonché con la pelle e i semi persistenti, l’utilizzo di una macchina per pomodori può diventare veramente disordinato e veloce. Se non riuscite a pulire efficacemente e come previsto il vostro passapomodoro elettrico dopo ogni utilizzo, questo aumenta il disturbo e la preoccupazione, ma influisce anche sull’efficacia della macchina.

Per un riordino completo, è fondamentale smontare il passapomodoro elettrico e pulire tutte le parti in modo indipendente. Fortunatamente, i migliori passapomodori sono dotati di questo elemento che non solo mantiene l’assistenza semplice e diretta, ma fa anche risparmiare tempo e fatica per raggiungere le parti interne della macchina.

Potete anche cercare un passapomodori elettrico che sia lavabile in lavastoviglie. Per quanto il sistema di pulizia sia semplice, la pulizia successiva potrebbe causare qualche problema ed è ideale lavare le parti a mano.

Domande Frequenti

Come Funziona Un Passapomodoro Elettrico?

Il passapomodoro elettrico funziona in modo abbastanza semplice. Il processo di spremitura si compone di quattro fasi: la prima consiste nell’inserire i pomodori nell’apposito contenitore a forma di imbuto, che verrà spinto verso il basso; quindi, la coclea inizia a ruotare per separare i semi e le bucce dalla polpa, che verrà filtrata dall’apposito setaccio e raccolta nella vaschetta di raccolta, mentre i prodotti di scarto verranno trasferiti in un altro contenitore.

Quanto Costa Il Miglior Passapomodoro Elettrico?

La questione del costo del passapomodoro elettrico è piuttosto importante ed è in gran parte legata ai materiali di costruzione e agli accessori in dotazione. I prodotti più economici sono piuttosto essenziali sia nella struttura che nel funzionamento e sono generalmente realizzati in plastica. Questo li rende sicuramente più leggeri e maneggevoli di quelli in ghisa o acciaio inox, più resistenti ma anche più costosi.

Quanta Passata Rende?

La resa di passata di un passapomodori elettrico dipende dalla potenza del motore. Premettendo che il wattaggio dei modelli elettrici va da un minimo di 200 W fino a un massimo di 1.200 W, quelli meno potenti hanno generalmente una resa di circa 50 chilogrammi all’ora, mentre quelli più performanti possono arrivare anche a 500 kg/h.

Concetta Mazzanti
Concetta Mazzanti

Mi chiamo Concetta Mazzanti, l'autrice e fondatrice del sito Cucina Comoda. Essendo una imprenditrice con due figli a casa so cosa significa una cucina in disordine. Per questo ho scelto di concentrarmi sugli elettrodomestici da cucina più utili e comodi possibili, cosi da farvi risparmiare tempo tra i fornelli in modo da poterlo spendere come più amate!

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Pin It on Pinterest