5 Migliori Minipimer Sul Mercato Italiano
[Agosto 2022]

Il miglior minipimer è esattamente quello che stavate cercando se siete amanti di frullati di ogni tipo! Ecco i modelli migliori, scelti dai nostri esperti:

Pubblicato Da Concetta Mazzanti – 9. Agosto 2022

#1 MIGLIOR SCELTA

minipimer

Bosch MUM5

#2 MIGLIOR SCELTA

mini pimer

Kenwood KVL4100S

#3 MIGLIORE SCELTA

minipimer amazon

Kenwood KHC29.A0SI

Il Migliore Minipimer Sul Mercato 2022

Il Migliore Minipimer Sul Mercato 2022

Sebbene per molti valga la pena di tenere un frullatore in cucina, il minipimer, più piccolo e meno costoso, è in grado di svolgere molte delle stesse operazioni di cucina con meno fatica. Sebbene non siano adatti a frullare grandi quantità di prodotti o a ridurre le noci in burro (il che richiede molta forza), funzionano benissimo per emulsionare zuppe, marinate, condimenti e aïoli e, sì, per preparare piccoli frullati.

In effetti, ho scoperto che è piuttosto comune possedere sia un frullatore che un minipimer, ma che la facilità di quest’ultimo è preferibile ogni volta che può essere utilizzato. “Uso il mio minipimer molto più del mio frullatore e del mio robot da cucina”, è una delle molte recensioni dei clienti. 

Scopriamo allora il migliore minipimer sul mercato 2022, perfetto per casa vostra:

1. Braun Soup MultiQuick

Braun Soup MultiQuick

Un solo pulsante per controllare la velocità con un semplice gesto. Compatto per ridurre al minimo lo spazio occupato. La tecnologia di miscelazione a mano produce risultati migliori e più precisi. Il suo caratteristico design anti-schizzo assicura divertimento in cucina, senza sporcare.

2. Bosch ErgoMixx Blender

Bosch ErgoMixx Blender

Il minipimer Bosch ErgoMixx Style offre grande potenza per frullare, miscelare, triturare o impastare grazie al motore da 750 W, a 12 velocità, alla funzione Turbo e ai tanti accessori. La lama QuattroBlade, durevole ed estremamente affilata, assicura un’azione di taglio eccezionale per lavorare anche ingredienti di grandi dimensioni con risultati ottimi e in poco tempo.

3. Russell Hobbs 3 in 1

Russell Hobbs 3 in 1

Il minipimer 3in1 Desire è la soluzione perfetta per chi ama cucinare ed è costretto ad utilizzare più apparecchi nello stesso momento. Con un solo apparecchio potrai frullare, tritare, montare a sbattere gli alimenti, risparmiando tempo e anche spazio nella cucina. Il minipimer 3in1 Desire, sofisticato ed elegante, garantisce ottime prestazioni e ti aiuterà nel preparare tutto ciò di cui hai bisogno, dalle salsine per l’aperitivo, alle verdure per cucinare il ragù per le  lasagne.

4. Braun MultiQuick 5 Vario

Braun MultiQuick 5 Vario

Il minipimer Braun MQ5235WH è un aiutante versatile, comodo e indispensabile, sempre al vostro servizio in cucina; per frullare, tagliare, montare, affettare, sminuzzare: tanti accessori con un solo mixer ad immersione. Tutta la precisione e la potenza che cerchi nel palmo di una mano. I prodotti Braun sono ideati e sviluppati secondo standard di qualità tedeschi. I prodotti vengono progettati per essere semplici e intuitivi, giorno dopo giorno, da oltre 100 anni. Costruiti per durare.

5. Moulinex Quickchef

Moulinex Quickchef

Con il minipimer Quickchef 2in1 ad alte prestazioni hai lo strumento giusto sempre a portata di mano per preparare una grande varietà di piatti; include bicchiere e tritatutto per una versatilità completa. Il minipimer Moulinex offre prestazioni straordinarie e fino al 30% più veloci rispetto alle altre lame Moulinex; con la tecnologia Powelix puoi ottenere una cremosità perfetta senza fatica

Guida All’Acquisto Per Il Minipimer Migliore

Guida All’Acquisto Per Il Minipimer Migliore

Se volete l’elettrodomestico perfetto per preparare da zero deliziose zuppe di stagione e condimenti estivi per insalate, non cercate altro che il miglior minipimer. Conosciuti anche come frullatori manuali, questi dispositivi portatili sono perfetti per frullare zuppe bollenti direttamente nella pentola. 

 Naturalmente, i migliori minipimer possono essere utilizzati anche per preparare frullati e bevande fresche, ma riteniamo che i migliori minipimer della nostra raccolta principale funzionino meglio quando si tratta di tritare il ghiaccio. Ciò che non offrono è un accessorio per sbattere la panna pesante o impastare la pasta per i biscotti, ed è per questo che i minipimer possono essere un’aggiunta incredibilmente versatile alla vostra cucina.

Tre Cose Da Sapere Prima Di Acquistare Un Minipimer

Tre Cose Da Sapere Prima Di Acquistare Un Minipimer

Come con ogni elettrodomestico è bene saperne di più prima di fare la propria scelta. Ecco i fattori più importanti secondo i nostri esperti:

E

Fa Bene Il Proprio Lavoro?

Se un minipimer non frulla bene, non è molto utile, no? Per testare le capacità di frullatura dei minipimer, ho ridotto in purea la zuppa di carote per 1 minuto e 30 secondi prima di verificarne la consistenza. Ho anche preparato una maionese e ho frullato un frullato verde composto da cavolo riccio, succo d’arancia e ananas congelato. Per questi ultimi due test, se i minipimer erano dotati di un proprio barattolo per frullare, ho usato quello. In caso contrario, ho utilizzato un misurino di plastica alto.

I migliori minipimer avevano diverse impostazioni di potenza e producevano zuppe lisce come la seta (il mio preferito lo faceva in soli 40 secondi), emulsionavano la maionese e frullavano facilmente un frullato coeso. I modelli peggiori hanno prodotto una zuppa con grossi pezzi di carote e zenzero, una maionese che era un pasticcio oleoso e separato e frullati con una consistenza incoerente e grossi pezzi di cavolo non frullato.

Quando ho esaminato i minipimer più potenti e li ho confrontati con quelli meno efficaci, ho osservato le loro lame di frullatura. Sebbene i minipimer avessero una gamma di stili di lame, i modelli migliori avevano lame più lunghe (almeno due pollici) e posizionate più vicino all’estremità dell’accessorio. Il mini pimer più potente aveva un design unico a due lame, mentre la maggior parte degli altri minipimer ne aveva una sola. I modelli peggiori, invece, avevano lame più corte e incassate che entravano meno in contatto con il cibo e quindi non erano in grado di frullare con la stessa efficacia.

Le lame incassate avevano un altro effetto negativo: Quando si preparava una maionese e un frullato in un contenitore stretto, queste lame tiravano gli ingredienti verso l’alto, creando un vortice che in pratica risucchiava il minipimer sul fondo della tazza di frullatura. Ciò significava che non potevo muovere il minipimer verso l’alto o verso il basso senza estrema difficoltà e, per questo motivo, non riuscivo a frullare a sufficienza la maionese o il frullato.

Alcuni mini pimer sono dotati anche di fruste. Per verificare che funzionassero tutti, li ho usati per montare a neve 1/2 tazza di panna da montare. Tutti i minipimer di questo test hanno fatto un buon lavoro, producendo una panna montata che non vedeva l’ora di essere spalmata su una torta o un brownie.

E

Quanto È Facile Da Usare E Da Pulire?

Non tutti i minipimer sono stati un piacere da usare. Anzi, alcuni si sono rivelati decisamente frustranti. Cominciamo con la facilità con cui si indossa e si toglie gli accessori del minipimer. Alcuni richiedevano di spingere l’accessorio per agganciarlo e di tenere premuto uno o due pulsanti contemporaneamente per staccarlo. In altri, invece, è sufficiente ruotare l’accessorio in senso orario per fissarlo e in senso antiorario per sganciarlo.

Ho preferito quest’ultima soluzione, perché era molto meno complicata. Alcuni dei dispositivi di sgancio a pulsante erano appiccicosi, difficili da usare e richiedevano un po’ di pazienza. Nota: esistono minipimer che non dispongono di attacchi staccabili, che vi consiglio di evitare; sono più difficili da pulire e da riporre. Esistono anche modelli senza cavo, ma non mi è piaciuto nessuno di quelli che ho provato. Mi piace essere senza fili, ma non a costo di sacrificare l’utilità!

Un altro fattore importante da considerare: i comandi. Alcuni modelli avevano pulsanti che dovevano essere premuti con forza in ogni momento per far funzionare il minipimer. Questo mi faceva affaticare il pollice dopo aver frullato una zuppa per più di un minuto. Ho preferito i minipimer che richiedevano un tocco più leggero, ma che avevano anche manici ergonomici e maneggevoli, leggermente curvati verso l’interno al centro, che li rendevano più facili da impugnare.

I minipimer vincitori avevano anche interfacce intuitive, che consentivano di modificare facilmente le impostazioni di potenza. Un paio di altri fattori che non sono stati decisivi, ma da tenere in considerazione? Una tazza per frullare e una protezione della lama in plastica (non in metallo) che rendeva il minipimer adatto all’uso con pentole antiaderenti.

Vale la pena ricordare che con i minipimer la sicurezza è un problema. Lame affilate! Alcuni dei modelli sono dotati di un pulsante di sicurezza che deve essere sbloccato prima di poter accendere il minipimer.

E

Quali Accessori Vi Servono (O Desiderate)?

Ho già menzionato la ciotola per frullare e la frusta, che sono utili ma non indispensabili. Vedo solo pochi casi in cui utilizzerei l’accessorio frusta (panna montata, una salsa particolarmente viscosa, ecc.) rispetto a una frusta a palloncino standard. Tuttavia, alcuni modelli sono dotati di ulteriori accessori, come un passaverdura, una lama specifica per tritare il ghiaccio e una ciotola per tritare che è dotata di una lama e può essere utilizzata come un mini robot da cucina.

La scelta di questi accessori dipende dall’uso che si pensa di fare del minipimer. Se vivete in uno spazio ridotto e siete alla ricerca di un gadget all-in-one, opterei per un minipimer dotato di molti accessori. In questo modo, potrete ridurre le “altre cose” di cui avete bisogno per rifornire la vostra cucina. Tuttavia, vi consiglio di avere anche un frullatore normale.

Fattori Da Considerare Per L’Acquisto Del Minipimer

Fattori Da Considerare Per L’Acquisto Del Minipimer

Ottimi per piccoli lavori come la preparazione di pesto, salse, maionese, panna montata, uova strapazzate e molto altro, i minipimer sono in grado di preparare frullati, frappé e bevande ghiacciate per una o due persone – ma è qui che si fermano, poiché il motore (e le lame) sono più piccoli e non possono funzionare a lungo senza surriscaldarsi.

Evitate gli alimenti duri (noci e semi) o molto fibrosi (cavolo e carote) perché non diventeranno lisci come la seta. Per questi lavori usatee invece un frullatore o un robot da cucina ad alta potenza. Inoltre, la lama del minipimer deve essere completamente immersa per funzionare: potreste avere problemi a frullare quantità molto piccole.

E

Protezione Della Lama

È la parte del minipimer a forma di cupola che copre le lame. Abbiamo riscontrato che i paralama larghi con ampie aperture fanno circolare meglio il cibo per una migliore e più rapida frullatura. Sono anche più facili da pulire perché il cibo incastrato sotto le lame è più accessibile. Assicuratevi che la protezione per le lame si adatti facilmente alle vostre pentole e tazze per frullati preferite.

E

Manico E Impugnatura

Per utilizzare il minipimer, dovrete impugnare il manico con una mano e premere i pulsanti di accensione, spegnimento o velocità con le dita. Le mani si affaticano se l’impugnatura è troppo grande, se i pulsanti sono troppo piccoli o posizionati in modo scomodo o se il minipimer risulta pesante.

I pulsanti devono essere facili da premere senza bisogno di molta forza. L’ideale è che le dita cadano naturalmente sui pulsanti quando si tiene il manico. I manici in gomma antiscivolo sono più morbidi e facili da impugnare.

E

Design

Cercate un modello abbastanza compatto e facile da riporre in un cassetto della cucina. Anche se i minipimer sono facilissimi da pulire, preferiamo i modelli dotati di un attacco per minipimer rimovibile e lavabile in lavastoviglie.

E

Con Cavo O Senza

I cavi offrono una potenza costante, ma un cavo elettrico può aggrovigliarsi, bruciarsi o far cadere gli oggetti sul bancone della cucina e sui fornelli. I modelli a batteria sono portatili e comodi, ma possono perdere potenza prima di finire il lavoro.

E

Accessori aggiuntivi

Possono essere inclusi accessori aggiuntivi per tritare, lavorare, sbattere o montare la schiuma. Se avete già questi elettrodomestici, potete risparmiare acquistando un modello senza accessori. Un accessorio che amiamo è un vaso per frullare robusto, alto e stretto: riduce gli schizzi e facilita il movimento su e giù necessario per frullare. Inoltre, è possibile servire o conservare gli alimenti direttamente al suo interno!

E

Potenza

I minipimer che abbiamo testato avevano motori tra 225 e 600 watt e, sebbene il wattaggio sia un indicatore di potenza, abbiamo scoperto che non riflette la qualità, le prestazioni o il comfort.

Perché Usare Un Mini Pimer?

Perché Usare Un Mini Pimer

I minipimer sono spesso indicati con termini diversi. I termini più comuni sono “frullatore a mano” o “frullatore portatile”. Questi termini sono tutti appropriati. Al livello più elementare, un minipimer è costituito da un motore elettrico che aziona un albero che fa girare una lama affilata come un rasoio.

Il motivo principale per possedere un minipimer è la comodità. I minipimer consentono di frullare gli ingredienti direttamente nella pentola, invece di doverli trasferire in un frullatore o in un robot da cucina, un’operazione che può essere estremamente disordinata e poco sicura quando si lavora con zuppe calde. Questi dispositivi possono anche frullare rapidamente il vostro frullato mattutino direttamente in una tazza. Il punto principale è che i minipimer sono molto flessibili e possono eliminare la necessità di tirare fuori apparecchi più ingombranti.

Inoltre, i minipimer sono supercompatti. E a differenza dei frullatori, anch’essi relativamente piccoli, questi dispositivi possono essere facilmente inseriti in un cassetto.

Un altro grande vantaggio è la pulizia più rapida e semplice. Con un frullatore o un robot da cucina è necessario smontare e lavare ogni componente. Questo da solo può essere sufficiente a scoraggiarne l’uso. Con un minipimer, è sufficiente staccare l’albero e dare una sciacquata veloce. Si tratta di un grande risparmio di tempo e il minimo sforzo significa che non dovrete rinunciare a preparare i cibi più gustosi che vi piacciono.

Grazie alla loro praticità e versatilità, i minipimer offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo. I modelli di fascia bassa partono da 25-30 Euro. I modelli di fascia più alta hanno un prezzo più vicino ai 100 dollari, che può salire a 150 Euro se dotati di accessori, e può superare i 300 Euro per le unità di livello commerciale. Ma non è necessario spendere così tanto: si possono trovare molte opzioni di fascia media che bilanciano funzionalità e stile per meno di 50 Euro.

E

Cosa Fanno

I primi minipimer sono stati sviluppati in Spagna negli anni Cinquanta. Sebbene le caratteristiche siano state modernizzate nel corso degli anni, questi pratici gadget da cucina svolgono ancora le stesse funzioni per cui sono stati originariamente progettati. Ecco le loro quattro funzioni di base:

  • Ridurre in pure le verdure per zuppe, stufati e salse.
  • Frullare ingredienti come frutta congelata e yogurt per ottenere frullati.
  • Emulsionare i liquidi per creare condimenti per insalata, maionese e salsa olandese.
  • Montare dessert come meringa, mousse e, naturalmente, panna montata.
E

Cosa Non Fanno

Pur essendo versatile, un minipimer non può sostituire completamente i vostri elettrodomestici da banco. Innanzitutto, la maggior parte di essi non è destinata a tritare il ghiaccio; per preparare una caraffa di margaritas ghiacciati è necessario un frullatore. Inoltre, anche se si vedono ricette con minipimer per il burro di noci, è necessario un accessorio per tritare (non disponibile con tutti i modelli).

La Nostra Selezione

La Nostra Selezione

I minipimer sono ideali per piccole operazioni di frullatura o per mescolare rapidamente pentole di bevande calde con una fuoriuscita minima. Le nostre selezioni qui sopra sono quelle che riteniamo essere i migliori minipimer per la maggior parte delle persone in questo momento.

Abbiamo considerato il prezzo, i commenti degli ospiti e l’accessibilità. Fate attenzione a non lasciarvi coinvolgere troppo dalle complessità. Sebbene nessun minipimer sia ideale per tutti gli usi, la maggior parte di essi è abbastanza eccellente da soddisfare praticamente tutti e le variazioni sono spesso impercettibili, a meno che non le si cerchi.

Domande Frequenti

Che Cos'È Un Minipimer?

Un minipimer è come un frullatore a mano (per questo viene spesso chiamato minipimer). Un piccolo motore che si può tenere in mano è collegato a una frusta con una lama a ventaglio nella parte inferiore. Il motore aziona la rotazione della lama per ridurre in purea gli alimenti direttamente nel loro contenitore. Alcuni minipimer sono progettati per alimentare anche accessori come frullini e mini tritatutto.

Come Si Usa Un Minipimer Senza Schizzi?

Frullate in un contenitore con i lati alti per ridurre al minimo gli schizzi. I barattoli alti per bere, i barattoli di vetro, le brocche e le pentole profonde sono le opzioni migliori. Un altro consiglio per ridurre gli schizzi è quello di assicurarsi che la testa della lama del minipimer sia completamente immersa.

Si Può Usare Un Minipimer In Una Pentola Antiaderente?

È possibile, ma si corre il rischio di graffiare il rivestimento antiaderente se le lame entrano in contatto con il fondo o i lati della pentola. Per evitare che ciò accada, non toccare le lame con il fondo della pentola e tenete il minipimer in posizione angolata. Alcuni minipimer sono stati appositamente progettati con protezioni per le lame da utilizzare nelle pentole antiaderenti. Tuttavia, se siete preoccupati per le vostre padelle antiaderenti, per sicurezza è meglio frullare in un altro contenitore.
Concetta Mazzanti

Concetta Mazzanti

Mi chiamo Concetta Mazzanti, l'autrice e fondatrice del sito Cucina Comoda. Essendo una imprenditrice con due figli a casa so cosa significa una cucina in disordine. Per questo ho scelto di concentrarmi sugli elettrodomestici da cucina più utili e comodi possibili, cosi da farvi risparmiare tempo tra i fornelli in modo da poterlo spendere come più amate!

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Pin It on Pinterest